NON ACCONTENTARTI DELL'ORIZZONTE. CERCA L'INFINITO.


I made this widget at MyFlashFetish.com.



domenica 28 dicembre 2008

TIRIAMO LE SOMME DI QUESTO 2008

E' usanza comune gli ultimi giorni di ogni anno tirare le somme e cercare di capire se i mesi trascorsi sono stati positivi o meno; tralasciando la vita privata e lavorativa (la prima sicuramente positiva la seconda neutra) volevo fare il punto della situazione riguardo alla corsa.

Sicuramente l'anno deve essere considerato positivo in quanto sono riuscito a portare a termine la mia prima maratona e anche i mesi di avvicinamento sono stati davvero positivi. Ma andiam con ordine.
A Gennaio 2008 ho iniziato a correre utilizzando un cardiofrequenzimetro con annesso accelerometro, un Polar RS200D (da novembre 2006 avevo al polso un semplice cronografo swatch :-)) ) e da li ho iniziato a rendermi conto di come il mio corpo, il cuore in primis, reagiva in maniera sempre diversa agli stimoli che arrivavano dalle varie uscite e cercando di fare tesoro di queste informazioni ho cercato di migliorare la mia condizione.
Gennaio è stato anche il mese in cui ho iniziato a partecipare alle tapasciate domenicali, prevalentemente in compagnia del futuro suocero. E cosi son andato avanti fino a Marzo.
Il mese di Aprile è stato un periodo di stallo, ho iniziato ad andare in bici la domenica e a diminuire il numero di km fatti a piedi. Ho comunque partecipato alla Stramilano dei 50.000.

La svolta è arrivata a Maggio: con il ritorno della bella stagione ho ripreso ad andare a correre in un parco dove si radunano molti runner ed è li che iniziando a "frequentare cattive compagnie" ho perso definitivamente la testa per la corsa e ha iniziato a balenarmi l'idea di partecipare ad una gara competitivia.
Tutto Giugno e Luglio ho corso insieme ad altri 2/3 irriducibili e nonostante il caldo son riuscito a migliorare le mie prestazioni e a fine Luglio ho deciso che mi sarei iscritto alla Maratona di Milano.

Di ritorno dalle vacanze ho fatto la visita medica per avere il certificato per attività agonistica e mi son anche comprato un Garmin 305 (non mi stancherò mai di dire quanto siano stati spesi bene quei soldi). Ho iniziato la preparazione alla Maratona seguendo una tabella di Fulvio Massini scaricata da internet e via a macinare km su km.
A fine Settembre ho partecipato alla mia prima gara competitiva: la mezza di Monza. Bella esperienza anche se in gara ho sbagliato tutto quello che c'era da sbagliare. Ma mi sono rifatto a Novembre alla mezza di Cesano Boscone dove ho abbassato il tempo della mezza di ben 9 minuti!

Si arriva infine all'obiettivo della stagione: 23 Novembre 2008 la Maratona di Milano. E' stata una grande esperienza che sicuramente mi servirà per il futuro.

Subito dopo la maratona mi son iscritto a due gare che si disputeranno a Marzo 2009: lago maggiore half marathon e maratona di seregno.

Come scrivevo nel post "Febbre" Dicembre è stato un mese da dimenticare: ho corso davvero poco e non sono mai riuscito ad iniziare la preparazione per il nuovo anno.
Dopo tanti ripensamenti ho deciso di non seguire nessuna rigida tabella ma di correre e allenarmi seguendo i consigli di tanti e andando molto a sensazione.

L'anno che verrà sarà per me molto importante , a Giugno convolerò a nozze con Chiara, e pieno di impegni ma sicuramente non trascurerò il mio sport in quanto la corsa è diventata, ormai da due anni, parte integrante del mio essere.
Senza di essa non sono più io.

10 commenti:

Michele ha detto...

io corro da 3 anni e competo da 1 e 1\2, vista la mia poca esperienza dico che non bisogna avere fretta. il demone a un certo punto ti acchiappa ma è lì che bisogna frenare. tutte le gare sbagliate derivano dalla fretta e dalla presupponenza che ci si mette. e poi nel mio caso iniziare in tarda età è un'aggravante.

Dani Uboldi ha detto...

Credo che l'anno in cui si corre la prima maratona e la si porta a termine, possa essere solo che positivo! ma anche per il resto non sei rimasto con le mani in mano! Io sul più bello ho preso la mazzata!!! spero di rifarmi l'anno prossimo!

Anonimo ha detto...

quelle di michele sono sante parole! ho visto la tua tabella... per me è un suicidio, e infatti già ti sei spaccato: 3 SEDUTE DI CORSA LENTA SU 45!!! dammi retta, non avere fretta, costruisci il corpo a partire dalle fondamenta. luciano er califfo.

Michele ha detto...

Grazie della fiducia Califfo, infatti di una cosa sono orgoglioso: 3 anni che corro nessun infortunio, lo stop più lungo è questo di 1 sett. causa influenza
P.S. ho corso !!

Furio ha detto...

Mauro è stato un bell'anno, ma come ti dice giustamente Michele, non avere fretta.
Se ti auguri di continuare a correre ed a lungo, fai le cose per gradi e senza strafare.. gli allenamenti si possono perdere, ne guadagna al salute se non si è nelle condizioni ottimali per farli.
Per il resto, ti auguro un bel 2009, lontano dagli acciacchi e dalle tentazioni di strafare ;-)
Corsa per noi amatori vuol dire sempre relax/divertimento, anche quando ci si allena molto; per la mia breve esperienza, posso dirti che il periodo migliore è stato quando ho dato modo al mio corpo di recuperare; ognuno ha i suoi tempi e si allena a modo suo, l'importante è imparare ad ascoltarsi.
Goditela!

MauroB2R ha detto...

@Dani
Ho letto ora per la prima volta il tuo blog, in bocca al lupo per la pubalgia!! Dai che il 2009 è vicino :-)

@Er Califfo
Vai tranqui che non ho mai seguito quella tabella, mi sono rotto senza di essa!

Micio1970 ha detto...

Post realistico ... con commenti altrettanto realistici. Il mio consiglio è di crescere gradualmente e lentamente non perdendo di vista le distanze brevi, forse più importanti di quelle lunghe per la tua crescita.

Pimpe ha detto...

ti hanno detto e bene i colleghi prima di me.. ed in seguito ti daranno altri e preziosi consigli..
io ti linko perche' mi mancavi...

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Credo che correre ascoltando il proprio corpo sia la cosa più sensata che si possa fare. Ho notato su di me che quando ho cercato di fare il "tempone" con preparazioni molto impegnative sono solo riuscito a patire dolori insopportabili.Non interessandomi troppo di tabelle e tempi ho partecipato alla Milanocitymarathon '08 correndo la mia miglior maratona sia come tempo che come condizione fisica. Auguri per le tue gare nel 2009 e per il tuo matrimonio

kaiale ha detto...

pianopiano..
corriamo per divertirci...
anno nuovo si riparte con tranquillità e tanta voglia

ciao
alessio