NON ACCONTENTARTI DELL'ORIZZONTE. CERCA L'INFINITO.


I made this widget at MyFlashFetish.com.



mercoledì 8 giugno 2011

ANCH'IO VOTERO' CONTRO IL NUCLEARE

Non sarà un voto politico, non sarà di protesta, non sarà "una presa di posizione tanto per.." e tanto meno sarà dovuto agli spammer che da settimane intasano caselle di posta elettronica, blog, facebook e quant'altro...
Semplicemente mi sono informato a dovere, ho ragionato con la mia testa, valutato pro e contro e giunto ad una conclusione. Semplice no?

Il perchè di questo post? Più che altro perchè mi sono sorpreso, ancora una volta, di quanta disinformazione ci sia e di quanto le persone parlino senza avere nessuna informazione valida dell'argomento trattato.
Esempio: mi arriva da un conoscente, l'ennesimo, invito tramite facebook ad andare a votare "SI"; Essendo completamente ignorante sull'argomento "acqua" chiedo lumi all'autore del messaggio e........anche lui non ne sapeva nulla!! Ma come si fa?????????? Come cazzo si fa?????

Ma possibile quindi che la maggior parte di chi sia schierato a favore del voto in realtà faccia solo parte di un "branco" che segue per inerzia (anche se magari, o quasi sicuramente, va nella giusta direzione)il tam tam mediatico che è esploso nelle ultime settimane?

Ora mi aspetto che qualcuno di voi si prenda la briga di farmi un quadro chiaro e sintetico del "discorso acqua"...se mi veniva in mente prima avrei potuto chiedere ad RB di pensarci lui, a farmi da tutor, invece di perdere tempo ad allenarsi per la MO-RE! uhuhuh ahaha uhuhuhuh

15 commenti:

Alessia ha detto...

io lavoro in un impianto di depurazione comunale delle acque...ho letto i quesiti per quanto riguarda l'acqua...e per un semplice cittadino sono veramente di difficile comprensione...vorrei cercare di spiegarti cosa significano in poche parole...
nel primo quesito si chiede di esprimere il proprio parere sulle modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali...praticamente negli ultimi anni tutte le aziende che "trattano" acqua avrebbero dovuto fondersi per formare quello che si chiama Gestore unica del servizio idrico integrato, quindi una figura in senso lato che si occupi di acqua dalla captazione allo scarico e depurazione...il tutto soprattutto nella mia realtà è stato fatto ... molto di corsa...e male...ora il quesito si riferisce alla modalità di affidamento cioè lasciare ancora in mano tutto al pubblico oppure indire delle gare per l'affidamento privato del servizio, con il rischio che aziende estere vincano e facciano un po' quello che vogliono, sia con gli impiegati e gli operai ora assunti sia come costi di gestione...
il Secondo quesito invece riguarda la determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all'adeguata remunerazione del capitale investito...praticamente il votare sì vuol dire andare contro la norma che permette al gestore di trarre profitto (non semplice recupero dei costi di gestione e di investimento) nell'erogazione del bene acqua potabile----
IO sono coinvolta direttamente e ho fatto le mie scelte...
spero di essere stata abbastanza chiara...se no sono qui...e cercheerò di rispondere alle domande...
Alessia

Alessia ha detto...

rileggendo anche il mio discoso è un po' contorto...aspetto domande se volete

Marco Bucci ha detto...

Cara Alessia, ci sarebbe da obiettare, come mai nella maggior parte dei casi, le aziende in questione, a fronte di una cifra che chiameremo 100 di ricavato abbiano stanziato qualcosa come in media, 3,8 per il potenziamento delle strutture.
Attenzione : in molte zone, principalmente al Sud, addirittura v'e' mancanza d'acqua anche perche' viene coartatamente dirottata; oppure a fronte di bollette salate, non e' potabile.
Ed allora mi chiedo : che differenza c'e' con le Municipalizzate di vecchia memoria ?!?!?
E' l'Italia peggiore e quindi, dico SI a tutti e 4 i quesiti.

Alessia ha detto...

ma io voterò di sì...almeno per quello che riguarda i quesiti sull'acqua...un po 'anche per una questione egoistica...il posto di lavoro ora è come oro...
Io seguo solo una parte del trattamento acqua quindi di potabilizzazione e tutto ciò che ci sta prima non me ne intendo molto...vedo la mia realtà di "depurazione"...e non credo che la privatizzazione possa migliorare di molto l'efficienza...

MauroB2R ha detto...

quello che vorreri capire è cosa effettivamente cambierebbe per me (per noi) in un caso o nell'altro...
es: se non passano i si pagherai tot in più in bolletta.
capito ciò che intendo?

Tosto ha detto...

Voto Si a tutto!

Il nucleare in italia non si può fare, manca la serietà della politica. Poi anche gli stati come la Germania e Giappone ci stanno ripensando e loro sono seri.

Sull'acqua come per i rifiuti meglio il servizio pubblico non sarà efficiente ma almeno si fregia del titolo di essere pubblico e di questi tempi di ladroni meglio il pubblico ... almeno spero.

Sul pubblico impedimento, eh be. diciamo che i mali dell'italia in questi anni sono da ricercarsi anche nel fatto che si è fatto poco per cambiare le cose, dato che lo psiconano ha da pensar sempre ai sui processi! ma la legge non dovrebbe essere uguale per tutti? eh he he

MauroB2R ha detto...

@tosto
sul nucleare il tuo ragionamento è proprio quello che mi ha fatto propendere per il SI. "nucleare" non è una parola malvagia in se (basti pensare alle applicazioni medicali) ma poco controllabile di suo in condizioni perfette..in Italia..lasciamo perdere...

sull'acqua sto chiarendo le idee in questi giorni

sul legittimo impedimento...quella diciamo che è una questione prettamente politica. La legge deve essere uguale per tutti ma vanno anche tutelati i casi ( E NON STO PARLANDO DI BERLUSCONI) in cui ci possano essere attacchi mirati dalle fazioni opposte.

Alessia ha detto...

beh diciamo che indubbiamente se passa il no al secondo quesiti sull'acqua, le società che gestiscono il ciclo idrico integrato potranno decidere quanto farti pagare per la captazione, la fognatura e la depurazione dell'acqua...e soprattutto se il servizio passa in mano a società private il rischio di aumenti indiscriminati è alto...

lello ha detto...

bel post , mi sto chiarendo piu le idee che ascoltando i vari " politici " e le varie tv .... grazie alessia

GIAN CARLO ha detto...

@Alessia, sei stata chiarissima compatibilmente con quanto effettivamente è contorto il contesto.

Per quello che riguarda il punto 2 rispondendo a Mauro il problema per me è di impossibile risoluzione.

Talvolta privatizzare ha apportato dei benefici, ma per quanto le gestioni pubbliche siano troppo spesso clientelari e disorganizzate al contempo è sicuramente vero che(salvo rari casi) non c'è + la dissennata gestione degli anni '80.
In realtà la bolletta dovrebbe aumentare laddove i privati non ci rientrano(guadagno compreso) ...ma (teoricamente) potrebbe anche diminuire se gestissero così meglio da trovare profitto migliorando pure il servizio.
Dato che però parliamo di imprenditori che non si saziano mai è prevedibile che migliorerebbero il servizio, diminuirebbero gli sprechi e parallelamente aumenterebbero lo stesso le bollette.

Sarò statalista e obsoleto di natura, ma io la vedo così.

Quindi pur senza ritenere questa scelta epocale(come invece per i quesiti 3 e 4) voto per il SI

MauroB2R ha detto...

@giancarlo
sei obsoleto all'anagrafe!! :-D
ma sempre a livello teorico, privatizzando o togliendo monopoli vari, non ci sarebbe concorrenza tra i vari gestori del servizio?
Penso ai vari abbonamenti internet, al canone telecom o al gas...in quei settori è innegabile che il consumatore ha avuto senz'altro dei benefici. no?

Alessia ha detto...

beh può anceh essere vero però capisci che se tu vivi a seregno e il tuo acquedotto si trova a Seregno, anche se quello di Verderio ti fa un prezzo più competitivo come fai ad approvvigionarti da lui??? ti trasferisci???...oppure se la tua fognatura va al depuratore di Monza che ha una certa tariffa di depurazione, mentre il depuratore di Mariano ha una tariffa inferiore, cosa fai...??? scavi una nuova fognatura per andare fino a mariano...??...per me è un po' difficile vederla così....

MauroB2R ha detto...

@alessia
il mio era un ragionamento fatto "a grandi linee" e pensavo a più enti ma non ad un mercato cosi "frazionato"

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Hai ragione Mauro. Io voterò e voterò 4 si ma non perché mi arrivano mail, inviti e eventi di FB o altre cavolate ma semplicemente perché ho valutato i 4 temi e sono arrivato al punto che la mia posizione é quella. Al di la che dici bene che molti dicono si e non sanno manco il motivo (ma credimi che ho sentito la stessa musica da dei miei colleghi per il no!) il problema per me é che in tv non si hanno avuto informazioni serie. Prima per un motivo e dopo per un' altro non se ne poteva parlare. E allora secondo me il problema vero é stata l'informazione. Come si può pensare che tutte le persone aventi diritto al voto sappiano esattamente di cosa si parla se fino a 2 settimane fa c'era una situazione che impediva TV, radio e anche web di pubblicizzare i referendum?Mah...speriamo bene. Magari che queste situazioni assurde possano in futuro essere evitate. Ciao

Tosto ha detto...

concordo con il ragionamento di RB!