NON ACCONTENTARTI DELL'ORIZZONTE. CERCA L'INFINITO.


I made this widget at MyFlashFetish.com.



lunedì 16 luglio 2012

DITO MEDIO A VIRUS INTESTINALE E VIA!

Passi tutta la settimana a fantasticare sul giro in bici che ti sei programmato per la domenica, hai pianificato tutto per bene, ti riproponi di svegliarti ad un orario indecente anche il settimo giorno della settimana cosi da essere a casa giusto per l'ora di colazione (delle persone normali la domenca mattina ndr) e poi ti ritrovi al sabato pomeriggio (dopo aver fatto un medio di 10km, passato l'aspirapolvere, tagliato giardino e siepe e lavato lo scooter) steso sul divano con dissenteria e febbre.

Disperarsi non serve. Serve invece l'IMODIUM, un piatto "in bianco" alla sera e cercare di dormire il più possibile.
Ore 21.30 fatico a tenere gli occhi aperti, mi infilo a letto e al suono della sveglia decido di restare sotto il lenzuolo ancora per un pò....mi alzo con 40min di ritardo, mi sento abbastanza bene e riesco a far colazione senza farla finire direttamente nelle fogne di Muggiò.

L'idea iniziale era quella di arrivare "in cima" alla Colma di Sormano per poi scendere sul lago di Como e tornare a casa da li...circa 120/125km.
Sicuramente, per motivi di tempo, quel giro non sarà possibile ma vorrei comunque arrivare alla Colma.
All'inizio la gamba è fiacca e la voglia di faticare poca ma arrivato al Lago del Segrino mi aggrego ad una coppia che mantiene un bel passo, Lui si vede che è un ciclista "serio" Lei si sta allenando per una gran fondo.

Imbocchiamo a Canzo la salita che porterà alla vetta. Mi accodo e andiamo su tranquilli, la strada sale, le pendenze non sono impossibili ma per me è comunque una prova non da poco.
Imparo, grazie al compagno casuale, ad affrontare i tornanti senza stringerli (tutta un'altra cosa!!!) e si continua a salire.
Ad un certo punto ci si divide...loro faranno il MURO (pendenza media del 15% per 2km) mentre io proseguirò per la strada normale.
Alcuni rettilinei sembrano non finire mai, ma vado su regolare, senza strappi e senza mai andare in crisi.

Il panorama inizia ad essere interessante e alcuni tratti in ombra danno respiro.

Arrivato in cima mi ricongiungerò con la coppietta e dopo essermi sparato due barrette infilo la giacca antivento (che freddo) e mi ributto sulla stessa strada percorsa poco prima.


Arriverò a casa con 99km nelle gambe e la consapevolezza di aver fatto una bella salita.

Peccato per il giro mancato ma non si può aver tutto dalla vita no?
Ora è solo Lunedì ma già penso che Domenica vorrei affrontare la stessa salita ma dal versante opposto, più dura e più lunga e prima di essa diversi km vallonati lungo il lago di Como....chissà...



12 commenti:

Drugo ha detto...

Una bella prova, sia per la distanza percorsa che per la forza di volonta' nel respingere i sintomi del virus.

MauroB2R ha detto...

@Drugo
spesso mi chiedo il motivo di tanti sacrifici per, apparentemente, nulla poi compiuta "l'impresa" ti senti tanto realizzato che sei più contento di un bambino il giorno di Natale.

Master Runners ha detto...

Gran bella pedalata, peccato essere così distante...
Ma Lello quando te lo porti dietro????

MauroB2R ha detto...

@master
Lello è dispero in vacanza, sta cazzeggiando con i castelli di sabbia...
Il mio rammarico è proprio quello di non avere nessuno con cui uscire...quei km con la coppietta di cui sopra sono stati molto piacevoli..

theyogi ha detto...

sei triathleta dentro! nemmeno la scacazza te ferma.... :))

GIAN CARLO ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=o9wmxA0gQNU

Sei su questa strada !

MauroB2R ha detto...

@yogi
questa mattina un piccolo richiamo di virus e mi sono veramente spaventato...già vedevo la macchia marrone nella mia corsia...hai presente quei filmati sulle petroliere incagliate??? c'è mancato poco!!

@rb
ti suonerà come una bestemmia ma quei non son proprio il mio genere...boh..

bressdicorsa ha detto...

azz adesso hai l'antivirus inside ehehehheeh,un abbraccio fratello

Pimpe ha detto...

be, l'importante penso era non starti in scia :-)))))

MauroB2R ha detto...

@pimpe
guarda...le chiappe erano talmente strette che non sarebbe uscito neanche un filo d'erba. muahahah

Mauro Battello ha detto...

se mai salirò su una bici (nn capiterà sicuro), parte della colpa saranno i tuoi post :P

MauroB2R ha detto...

@mauro
in quanti dicevano cosi...me compreso...e poi.....
ti aspetto nella ridente Brianza per qualche salita assassina!! :-D